Gara - ID 573

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Lozzo Atestino
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoLavori
Procedura aperta per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di realizzazione del «NUOVO POLO PER L’INFANZIA IN LOCALITÀ VALBONA» per conto del Comune di Lozzo Atestino (PD) - CUP J53H19001250005 - CIG 89785272DF.
CIG89785272DF
CUPJ53H19001250005
Totale appalto€ 1.525.711,44
Data pubblicazione 22/11/2021 Termine richieste chiarimenti Martedi - 07 Dicembre 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 10 Dicembre 2021 - 15:00 Apertura delle offerteVenerdi - 10 Dicembre 2021 - 16:00
Categorie merceologiche
  • 45 - Lavori di costruzione
DescrizioneProcedura aperta per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di realizzazione del «NUOVO POLO PER L’INFANZIA IN LOCALITÀ VALBONA» per conto del Comune di Lozzo Atestino (PD) - CUP J53H19001250005 - CIG 89785272DF.
Struttura proponente Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Lozzo Atestino (PD)
Responsabile del servizio M. Berto Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m Disciplinare di gara prot. 29060 - 323.71 kB
22/11/2021
File zip Modulistica per la partecipazione alla gara - 146.27 kB
22/11/2021
File zip Copia completa del progetto esecutivo - 261.86 MB
22/11/2021

Chiarimenti

  1. 25/11/2021 10:35 - Buongiorno,
    con la presente, in riferimento alla procedura in oggetto si pone il seguente quesito:
    Nel disciplinare di gara SEZIONE 1 punto L. vi è la seguente indicazione: 
    “Categorie scorporabili: l’aggiudicatario può non eseguire alcuna parte delle lavorazioni ricomprese sia nella categoria «OS28» sia nella categoria «OS30», che, pertanto, possono essere integralmente subappaltate.”
    Nel capitolato speciale d’appalto art. 4 punto 5 VI è la seguente indicazione:
    “ La verifica dei requisiti avverrà in base attraverso attestazione SOA in categoria OS30 classifica I – Se non posseduta in proprio il concorrente dovrà: costituire una ATI di tipo verticale con impresa in possesso dei requisiti; Subappalto massimo consentito pari al 30 %.
    Si chiede se la categoria OS30 può essere subappaltata al 100 % come indicato nel disciplinare o con il limite del 30 % come indicato nel c.s.a.?
    Grazie


    Ahinoi il progetto esecutivo è stato approvato prima del 1° novembre 2021, data di entrata in vigore dell’attuale testo dell’art. 105 del D.lgs 50/2016.
    Si conferma e sottoliena sin d’ora che qualsiasi elaborato progettuale, ivi incluso il capitolato, non ha alcuna valenza di lex specialis di gara. In tal senso vale esclusivamente il disciplinare di gara prot. 29060.
    Confermato ciò, si conferma anche quanto previsto dall’art. 4 del capitolato non ha alcuna valenza per la partecipazione alla gara e nemmeno in sede di gestione del contratto d’appalto.
    Per quanto riguarda le percentuali ed i limiti di ricosto al subappalto VALE ESCLUSIVAMENTE quanto previsto dal punto L della sezione 1 del disciplinare di gara prot. 29060 che reca un testo coerente e legittimo rispetto all’art. 105 in vigore.
    Pertanto, si ribadisce e conferma che l’aggiudicatario potrà subappaltare i lavori appartenenti alla categoria prevalente (OG1) nel limite del 49% del suo valore, mentre potrà subappaltare integralmente i lavori appartenenti alle categorie scorporabili (OS28 ed OS30).
    Distinti saluti
    M. Berto
    25/11/2021 11:31
  2. 25/11/2021 15:39 - Buongiorno,
    con la presente siamo a chiedere un chiarimento in merito ai prezzi posti a base di gara.
    Abbiamo notato che quasi la totalità dei prezzi non tengono assolutamente conto dei recenti aumenti dei costi delle materie prime e della manodopera.
    Senza andare nel dettaglio di ogni singolo prezzo, ma prendendo categorie di lavorazioni, secondo noi sono sottocosto:
    - scavi e rinterri;
    - calcestruzzi in genere per i quali è previsto nei prossimi mesi un aumento del 10-15%;
    - solai più o meno per lo stesso motivo dei calcestruzzi;
    - carpenteria metallica;
    - carpenteria lignea;
    - pavimenti in PVC;
    - cartongessi;
    - isolamenti e impermeabilizzazioni;
    - asfaltature;
    - serramenti interni in alluminio (quelli esterni sono “a costo” anzichè essere “sottocosto”);
    - lattonerie in genere;
    - pacchetto di copertura;
    - muratura Porotherm Bio art. AP_E06_06 per la quale è stata fatta l’analisi. Premesso che riteniamo che si intenda una unità di misura al mq e non al mc come indicato, parliamo di un articolo che a nostro avviso dovrebbe avere un prezzo tra 120/130 €/mq. I costi in analisi sia per i materiali che per la manodopera non rispecchiano in alcun modo la realtà, per cui sarebbe interessante capire da dove nascono i costi indicati.
    Non siamo ancora in grado di dare indicazioni sulla parte impiantistica, ma anche dal punto di vista parametrico otteniamo dei risultati ampiamente sottocosto.
    In ultima analisi vorrei far presente che quanto appena esposto, non tiene conto di eventuali migliorie che vanno ovviamente a peggiorare il quadro generale.
    In buona sostanza, da una prima analisi grossolana dei costi, il presente appalto risulta sottocosto di circa € 200.000,00 anche senza presentare alcuna miglioria al progetto.
    Chiediamo pertanto l’annullamento della gara in autotutela, la rivalutazione dei prezzi ed il rifinanziamento del progetto.

    In attesa di un cordiale riscontro, porgiamo distinti saluti.
     


    In riscontro alla considerazioni formulate da codesta impresa, corre l’obbligo di far osservare che la quasi totalità dei prezzi inseriti nel computo metrico di progetto, fanno riferimento al prezzario Regione Veneto 2021 ultimo aggiornamento. Relativamente ai prezzi unitari non ascrivibili al prezziario di cui sopra, le analisi prezzi di progetto, sono adeguatamente supportate da offerte economiche dei fornitori ufficiali dei materiali, che ne comprovano la l’adeguatezza rispetto ai valori di mercato.
    Non bisogna dimenticare, inoltree, che il progetto è stato validato (anche dal punto di vista economico) da un soggetto terzo ed indipendente dal Comune di Lozzo e dal progettista.
    Detto ciò si evidenzia che, da una semplice analisi dei costi per parametro, nello specifico il progetto in appalto manifesta un costo al mq di circa di € 1.870, che, allo stato attuale, può essere ritenuto un valore di mercato adeguato, rispetto ai lavori da eseguire.
    In merito al dettaglio del prezzo unitario «AP_E06_06», si segnala che il parametro corretto per la quantificazione è per l'appunto il «mq» e non il «mc» in quanto refuso. Ad ogni buon conto, si che conferma che il prezzo previsto per detto articolo deriva da un'offerta fornita da un produttore di laterizi.
    Ben diverso è l’approfondimento che si deve fare rispetto all’opportunità o meno, per le imprese concorrenti, di offrire le migliorie oggetto di offerta tecnica.
    Su tale aspetto la scrivente CUC non può far altro, alla luce del dibattito in corso, che invitare tutti gli operatori economici interessati a partecipare alla gara, ad un attento e dettagliato studio del progetto esecutivo e ad un attento, preciso e dettagliato studio dell’impatto economico derivante dalla presentazione di una o più delle migliorie oggetto dell’offerta tecnica.
    Per tutto quanto sopra si conferma sin d’ora che la CUC darà massima attenzione e priorità anche alla valutazione di congruità e sostenibilità delle offerte pervenute.
    Distinti saluti
    M. Berto
    29/11/2021 10:20
  3. 30/11/2021 17:24 - Buonasera
    In merito alla Lista di Categorie da compilare secondo il Vs. modello, Si chiede se la stessa deve presentare Le Migliorie proposte in fase di gara e se possono essere modificate e/o sostituite le eventuali quantità delle voci di prezzo già presenti.
    Cordiali Saluti


    Per prima cosa si evidenzia che il disciplinare di gara è molto preciso nell’individuare i prezzi unitari cui sono riferite le migliorie.
    Da ciò ne consegue che le migliorie sono compensate con il prezzo offerto per le voci cui esse sono riferite.
    Le quantità sono immodificabili tant’è che il file non permette modifiche.
    Si evidenzia sin d’ora che il quesito posto da codesta impresa fa presupporre che alla base non vi sia uno studio approfondito del sistema di gara e men che meno del progetto esecutivo.
    E’ incomprensibile come possa, codesta azienda, solo immaginare di modificare le quantità.
    La scrivente CUC è stata più volte sollecitata telefonicamente sul fatto che molto operatori economici ritengono improponibile una offerta a ribasso anche senza preentare alcuna miglioria.
    In tal senso si invita codesta azienda a leggere il quesito n. 1 e la relativa risposta.
    Infine, si invita codesta impresa a valutare attentamente la porpria offerta sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista econimco, in quanto questa CUC è allertata ai massimi livelli ad accertare e verificare la presenza di eventiali offerte anomale.
    Distinti saluti
    M. Berto
    30/11/2021 17:55
  4. 01/12/2021 08:30 - Buongiorno,
    Si chiede cortesemente un chiarimento in merito al formato delle tavole grafiche da allegare alle Sezione 1 e Sezione 2.3.1.
    Distinti saluti


    Non si comprende il quesito. Trattandosi di tavole in pdf in formato è ininfluente.
    Si raccomanda anche codesta impresa di valutare attentamente l’impatto economico delle migliorie offerte a fronte dei costanti aumenti dei materiali.
    Distinti saluti
    M. Berto
    01/12/2021 14:44
  5. 01/12/2021 14:14 - Buongiorno,
    da un'attenta analisi dei prezzi di gara siamo a segnalarvi come questi ad oggi non rendano remunerativa la partecipazione alla gara d'appalto.
    Tale analisi scaturisce dai recenti aumenti dei prezzi dei materiali che, sommati i costi primi per la fornitura e la posa in opera, non arrivano, a nostro avviso, a generare neanche la minima copertura delle spese generali, portando di fatto il cantiere in perdita.
    Rimangono escluse, pertanto, l'analisi di tutte le migliorie chieste a disciplinare.
    Siamo a chiedere quindi la possibilità di riallineare il computo metrico ai prezzi correnti di mercato, al fine di permettere la possibilità di una partecipazione alla gara.
    Cordiali saluti.

     


    Si prende atto delle considerazioni di codesta impresa e per il riscontro delle medesime si rinvia alla risposta data al quesito n. 2.
    Non si può che confermare che questa CUC, qualora pervenissero offerte, terrà in debito conto delle considerazioni di codesta impresa per la valutazione della congruità delle offerte eventualemte pervenute.
    Distinti saluti
    M. Berto
    01/12/2021 14:46

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Federazione dei Comuni del Camposampierese

Via Cordenons 17 Camposampiero (PD)
Tel. 049 9315613 - Fax. 049 9315611 - Email: appalti@fcc.veneto.it - PEC: appalti.unionecamposampierese.pd@pecveneto.it